Domande frequenti

Mercato Libero

Dubbi sul Mercato Libero? Qui trovi le domande più frequenti sull’argomento! Clicca la domanda e scopri la risposta.

Secondo quanto previsto dall’Unione Europea, da alcuni anni in Italia, ogni consumatore domestico e non domestico può liberamente scegliere la Società di Vendita da cui acquistare energia elettrica e gas naturale e a quali condizioni, a seconda delle proprie necessità e dei propri consumi.
Esercitando questo diritto si entra nel cosiddetto “Mercato Libero”, dove è possibile selezionare l’offerta ritenuta più idonea e conveniente. Tale scelta è volontaria e non prevede alcun obbligo o penale in caso di recesso.

 

Passare al Mercato Libero luce e gas è un’operazione semplice, che dà la possibilità di scegliere le tariffe più in linea con i propri consumi e di godere di esclusivi vantaggi: tariffe a prezzo bloccato per 12, 24 o 36 mesi, a libera scelta tra multioraria o monoraria, bonus accreditati ogni anno, servizi aggiuntivi quali assicurazioni, pacchetti assistenza, operazioni a premi, sconti personalizzati, oltre che poter fruire di specifici prodotti per il risparmio energetico e di energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili al 100%. L’unico addebito previsto all’apertura del contratto è il deposito cauzionale, proporzionale alla potenza impegnata del tuo contatore di energia elettrica e al consumo annuo di gas naturale, il quale verrà comunque restituito: all’attivazione della domiciliazione bancaria, se sei un cliente domestico, alla chiusura del contratto, se sei un cliente non domestico.

Approfitta delle nostre offerte consultando la pagina dedicata.

Il prezzo della componente energia per il Servizio di Maggior Tutela è stabilito dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), mentre il prezzo della componente energia nel Mercato Libero è stabilito dalla Società di Vendita scelta. L’adesione al Mercato Libero offre numerosi vantaggi: tariffa della quota energia a prezzo bloccato per 12, 24 o 36 mesi, a libera scelta tra multioraria o monoraria, bonus accreditati ogni anno, servizi aggiuntivi quali assicurazioni, pacchetti assistenza, operazioni a premi, sconti personalizzati, oltre che poter fruire di specifici prodotti per il risparmio energetico e di energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili al 100%.

Gli importi che costituiscono invece le “Spese per il trasporto e la gestione del contatore”, gli “Oneri di sistema” e le imposte, sono sempre definiti dall’ARERA per entrambi i mercati.

 

Il Servizio di Tutela garantisce l’erogazione di gas a prezzi definiti dall’Autorità ai clienti domestici che non hanno esercitato la facoltà di scegliere il proprio fornitore. Le condizioni economiche standard, definite dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), sono individuate in base ai costi effettivi del servizio e all’andamento dei prezzi delle materie prime, mentre il prezzo della materia prima gas, nel Mercato Libero, è stabilito dalla Società di Vendita scelta dal cliente. L’adesione al mercato libero offre numerosi vantaggi: tariffa della materia prima gas a prezzo bloccato per 12, 24 o 36 mesi, bonus accreditati ogni anno, servizi aggiuntivi quali assicurazioni, pacchetti assistenza, operazioni a premi, sconti personalizzati.

Gli importi che costituiscono invece le “Spese per il trasporto e la gestione del contatore”, gli “Oneri di sistema” e le imposte, sono sempre definiti dall’ Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) per entrambi i mercati.

Dopo il passaggio al mercato libero, puoi ritornare al Servizio di Maggior Tutela e al Servizio di Tutela in qualsiasi momento. Ti basterà esercitare il diritto di recesso, nel rispetto delle modalità ed entro i termini stabiliti a livello contrattuale. Per recedere dal contratto è sufficiente contattare il nostro Servizio Clienti, il quale ti invierà un modulo precompilato da rispedire. L’addebito per la sottoscrizione di un nuovo contratto in Servizio di Maggior Tutela e Servizio di Tutela è pari all’imposta di bollo e il deposito cauzionale proporzionale alla potenza impegnata del tuo contatore di energia elettrica e al consumo annuo di gas naturale, addebitati nella prima bolletta.

Qualora la lettura di cambio fornitore fosse errata, puoi richiedere la verifica di lettura alla tua attuale società di vendita; sarà poi cura del Distributore locale provvedere all’eventuale correzione e ricalcolo dei consumi effettivi.

WhatsApp chat